Opera dei Pupi Gaspare Canino

  • Opera dei Pupi Gaspare Canino
  • Opera dei Pupi Gaspare Canino
  • Opera dei Pupi Gaspare Canino
  • Opera dei Pupi Gaspare Canino
  • Opera dei Pupi Gaspare Canino
  • Opera dei Pupi Gaspare Canino
  • Opera dei Pupi Gaspare Canino
  • Opera dei Pupi Gaspare Canino
La passione per i pupi, in Salvatore Oliveri, nacque per caso agli inizi degli anni '90 quando fu invitato ad esporre in una mostra gli attrezzi di lavoro del nonno Gaspare, e qualche raro pezzo realizzato agli inzi del secolo nel suo piccolo laboratorio di via Manzoni. 
Gaspare Canino aveva operato ad Alcamo per circa 50 anni a partire dai primi del '900, quando aveva cominciato ad aiutare il famoso don Luigi Canino, dal quale successivamente ereditò l'arte ed il teatrino.
Ormai vecchio nel 1970, privo di figli maschi che ne continuassero l'attività e di ogni sostegno economico da parte dell'amministrazione pubblica dell'epoca, dovette cedere il suo amato Teatro dei Pupi al Museo internazionale delle marionette di Palermo.
Venti anni dopo, però, il nipote Salvatore Oliveri, preso dall'antico amore per i pupi, che aveva manovrato da piccolo, e spinto dall'interesse che la mostra aveva suscitato nei giovani e tra gli anziani, decise di ricostruire, pezzo per pezzo, con gli attrezi del nonno, il suo vecchio teatro.
I pupi continuarono a crescere di numero  e cominciò a fare i primi spettacoli.
Il successo ottenuto rinnova una tradizione e un'arte che dura dal 1820, quando, per mano di don Liberto Canino, vide luce il primo pupo siciliano. 

OPERA DEI PUPI  "G. CANINO"
via S. Ippolito, 16/C - 91011 ALCAMO (TP)
Tel. 0924/506354   -   Cell. 349/1062418




Associazione Turistico Culturale
Chiama Ora
+39091934717